Sentinella. Quanto manca all’aurora

Francesco Butturini

Prefazione di Roberto Fattore

Notti e giorni come domande e risposte.

La vita e il suo continuo interrogarsi, preghiere laiche in forma di poesia.
 

L’opera

«Strade e piazze sono quelle di Roma: Urbs e Città Eterna, degli uomini e di Dio, unica e tutte insieme le città degli uomini, luogo di partenza e prefigurazione di un destino. La voce è dialogo, ha il nome di Francesco, soggetto e oggetto di una approssimazione inesausta per una identità mai fissa e tangibile. Il tempo è stagione sospesa e notturna, attesa e d’attesa; il giorno sempre lì, sognato sul farsi e disfarsi dei primissimi mattini di luce e delle sere violette, su tramonti che ancora paiono indugiare a farsi notte».

Roberto Fattore inizia così la prefazione a questa raccolta di frammenti salmodici che l’autore in un primo tempo aveva intitolato Notti romane, affascinato dall’umore notturno di una città che di notte si nasconde e si rivela ma intrigato anche da un’altra notte, quella delle assenze, delle delusioni, della fiducia tradita, della fede inquinata. La notte discesa sulle risposte alle eterne domande che l’uomo si pone su se stesso, sulla vita, sull’amore, su Dio, risposte come frammenti disciolti nell’attesa che giunga un giorno nuovo, frammenti raccolti in sequenza, con una trama che si dipana dal buio dalla notte alla luce possibile di una nuova aurora. Il riferimento del titolo a un celebre versetto di Isaia (21:11) rivela una volontà di poesia che, come una preghiera laica, mantenga viva l’allusione al salmo biblico.
 

L’autore

Francesco Butturini, autore di numerosi libri di storia, di critica d’arte e di saggistica pedagogica, frutto della sua professione di dirigente scolastico responsabile di progetti ministeriali di aggiornamento didattico ha al suo attivo anche alcune raccolte di poesie.

Prezzo: €  8,00


Quantità:
Codice:AP019
Peso: 1,00 kg.